Alimentazione: un fattore importante anche negli anziani

La corretta alimentazione dell’anziano è sempre basata sui criteri della dieta mediterranea: un’alimentazione equilibrata, varia e ripartita. Il fabbisogno calorico tende però a diminuire per effetto della riduzione dell’attività fisica e della muscolatura.


E’ molto importante quindi garantire un adeguato fabbisogno proteico, rappresentato soprattutto da proteine ad elevato valore biologico e ricche in omega-3, utili per combattere la patologia aterosclerotica. Invece la quota lipidica non deve superare il 30% circa delle calorie totali giornaliere, con preferenza dell’olio extravergine di oliva per il condimento in quanto ricco di acido oleico, vitamina E e di buona digeribilità.


Per quanto riguarda la quota glucidica è rappresentata da circa il 50% delle calorie e vanno preferiti carboidrati complessi e con bassi indice glicemico. Nell’alimentazione dell’anziano è molto importante anche la quantità di fibra, che permette un buon funzionamento dell’attività intestinale. Da non dimenticare anche l’idratazione, fondamentale in questa fascia d’età, in quanto l’acqua totale corporea si riduce drasticamente.



merenda bambini

34 visualizzazioni0 commenti